Comunicazione ai sensi dir. 2009/136/CE: questo sito utilizza cookies tecnici anche di terze parti. “Se prosegui la navigazione accetti il loro uso.” Per revocare il consenso è sufficiente cancellare i cookies di dominio dal browser.


Condividi su facebook


MONTE CATRIA e Monastero di Fonte Avellana

 

Con i suoi 1701 metri di altitudine il Monte Catria è la più alta cima della Provincia di Pesaro e Urbino, nonché la vetta maggiore di un’ampia porzione dell’Appennino, che va dal Corno alle Scale alle cime dei Monti Sibillini.

Nonostante l’altezza non sia elevatissima rispetto ad altre cime appenniniche, si tratta di una montagna vera, con versanti selvaggi e diversissimi tra loro che permettono una esperienza escursionistica completa ed appagante sotto ogni punto di vista.

La montagna, citata anche da Dante nella Divina Commedia, canto XXI del Paradiso, presenta scorci panoramici veramente fantastici su tutta l’Italia Centrale, data la sua posizione strategica e l’assenza di vette di altezza superiore nel raggio di centinaia di chilometri. Dalla vetta si possono vedere, volgendo lo sguardo a 360° nelle giornate limpide, le catene montuose dei Sibillini, dei Monti della Laga e dei Monti Reatini, il Lago Trasimeno ed i verdeggianti boschi dell’Umbria, l’Appennino tosco-emiliano ed una vastissima porzione delle colline e pianure marchigiane, fino al mare Adriatico.

VEDI IL VOLANTINO

notizie

iscriviti

newsletter

                                        facebook

cav

scaff2

sulmonte

 
 
 
 
-

 Club Alpino Italiano - C.A.I Sezione di Bologna "Mario Fantin"

Login   Contatti   Privacy  Via Stalingrado 105 - 40128 - BOLOGNA tel. 051 234856 - www.caibo.it - segreteria@caibo.it CF: 80071110375